Visita Nutrizionista

Nella PRIMA VISITA nutrizionale si effettua un anamnesi alimentare e comportamentale attraverso un accurato e meticoloso colloquio conoscitivo e la compilazione di un questionario atto soprattutto a rilevare le abitudini alimentari.

Questo e’ un momento di fondamentale importanza per capire quali possano essere le problematiche del paziente e per poter iniziare nel migliore dei modi il rapporto tra paziente e nutrizionista, teso ad una reciproca comprensione ed aiuto.

L’obiettivo di una consulenza nutrizionale è quello di andare a valutare il fabbisogno energetico-nutrizionale dell’individuo così da poter elaborare uno specifico piano alimentare a cui si dovrà aderire solo fino al raggiungimento degli obiettivi prefissati (ES. riduzione peso corporeo, normalizzazione dei parametri emato-chimici, etc..), dopodiché si potrà dire completato anche un processo di “rieducazione alimentare” che permetterà di proseguire da soli ad alimentarsi secondo le proprie esigenze nutrizionali assecondando anche i propri gusti.
I parametri individuali sono valutati tramite metodiche antropo-plicometriche, impedenziometriche, ed una accurata anamnesi. L’anamnesi consente di indagare gusti e preferenze alimentari, tipologia e frequenza dell’attività fisica svolta,familiarità per particolari patologie, eventuali comportamenti alimentari scorretti.
Al contempo, l’analisi dei parametri fisiologici fondamentali tra cui massa magra e grassa, acqua corporea, massa muscolare e ossea, etc., consentirà di ottenere tutte le indicazioni utili a mettere in atto un programma nutrizionale su misura per ognuno. La visita si svolge all’incirca in un’ora ed è seguita dalla consegna del piano alimentare personalizzato, di indicazioni generali di corretta igiene alimentare, e del referto bioimpedenziometrico.